Seleziona una pagina

Uno dei cocktail più amati in Italia e nel mondo è il Martini. Nato nei primi del ‘900, l’origine del nome e dell’annesso drink è ancora oggi abbastanza dibattuta e confusa. Alcuni lo vogliono come cocktail preparato da un barista italiano per il celebre John Rockfeller. Altri, viceversa, pensano derivi dal Martinez, un cocktail preparato da Jerry Thomas, un barista statunitense famoso all’epoca.
A prescindere da questo, il Martini è indubbiamente composto da due ingredienti principali, questa volta molto certi: Gin e Dry Vermut, rispettivamente nella quantità di 6 cl e 1 cl.
Oltre a questa ricetta insindacabile, però, esistono innumerevoli varianti del Martini, che vogliono altri ingredienti con diverse quantità. Scopriamole.

LEGGI ANCHE: Vodka e frutta: un connubio speciali per gli amanti di drink aromatizzati

Varianti del Martini: Sweet Martini

È una delle variazioni forse più famose, proprio perché dal gusto diverso ma ugualmente speciale. Il nome non è stato scelto a caso: questo Martini si contraddistingue effettivamente per un gusto più dolce, quasi melodico. La ricetta prevede sempre del buon gin ma richiede del Vermouth rosso in sostituzione del Dry Vermut. Inoltre il cocktail va decorato con una deliziosa ciliegina rossa.

Varianti del Martini: Martini Vodka

Se sei un appassionato dei film di James Bond, allora sicuramente conoscerai anche il Martini Vodka. Si tratta del cocktail spesso richiesto da Bond sia nel libro Casinò Royale che durante tutta la pellicola. La curiosità è che il protagonista spesso lo richiedeva “agitato ma non mescolato”. La peculiarità del drink è la sostituzione del gin con la Vodka (5,5 cl) mentre il Vermouth Dry rimane invariato.

LEGGI ANCHE: Come capire se una vodka è di qualità? Trucchetti furbi

Martini Perfect

Il Martini Perfect è leggermente più alcolico rispetto ai precedenti poiché richiede tre ingredienti: i soliti gin (6 cl) e Vermouth Dry (1cl) insieme a del Vermouth rosso, sempre con 1 cl. Fa parte della categoria dei pre dinner come tutti gli altri e si decora sempre con la ciliegia rossa.